Liceo Statale Corradini Thiene Liceo Statale Corradini

Via Milano, 1 - 36016 Thiene (VI) - Tel. 0445364301 - Mail: vipc02000p@istruzione.it
Scrutini e adempimenti di fine anno scolastico

Circ. n. 554                                                                                      Thiene, 27.05.2019

                                                     AI DOCENTI

Oggetto: Scrutini e adempimenti di fine anno.

Si comunica quanto segue:

 Tutti i docenti sono invitati ad inserire le proprie valutazioni disciplinari nel registro elettronico

almeno 3 giorni prima dello scrutinio ed indicare la proposta di voto.

 In considerazione delle delicate operazioni di scrutinio finale, Vi ricordo quanto prevede il DPR n. 122

del 22/06/2009 che disciplina la valutazione degli alunni, momento molto importante che richiede

attenta osservazione e riflessione.

 L’art. 1, c. 2 del suddetto DPR, recita:

“La valutazione è espressione dell’autonomia professionale propria della funzione docente, nella

sua dimensione sia individuale che collegiale, nonché dell’autonomia didattica delle istituzioni

scolastiche.”

 L’art. 1, c. 3 del DPR n. 122 ricorda che:

“La valutazione ha per oggetto il processo di apprendimento, il comportamento e il rendimento

scolastico complessivo degli alunni. La valutazione concorre, con la sua finalità anche formativa e

attraverso l’individuazione delle potenzialità e delle carenze di ciascun alunno, ai processi di

autovalutazione degli alunni medesimi, al miglioramento dei livelli di conoscenza e al successo

formativo, anche in coerenza con l’obiettivo dell’apprendimento permanente di cui alla “Strategia

di Lisbona nel settore dell’istruzione e della formazione” adottata dal Consiglio europeo con

raccomandazione del 23 e 24 marzo 2000.

 L’art. 9 riguarda la “Valutazione degli alunni con disabilità”

“La valutazione degli alunni con disabilità certificata nelle forme e con le modalità previste dalle

disposizioni in vigore è riferita al comportamento, alle discipline e alle attività svolte sulla base del

piano educativo individualizzato previsto dall’art. 314, c. 4 D.L. n. 297 del 1994 ed è espressa con

voto in decimi secondo le modalità e condizioni indicate nei precedenti articoli.”

 L’art. 10 affronta “La valutazione degli alunni con difficoltà specifica di apprendimento” (DSA).

“Per gli alunni con difficoltà specifiche di apprendimento (DSA) adeguatamente certificate, la

valutazione e la verifica degli apprendimenti, comprese quelle effettuate in sede di esame

conclusivo dei cicli, devono tenere conto delle specifiche situazioni soggettive di tali alunni; a tali

fini, nello svolgimento dell’attività didattica e delle prove di esame, sono adottati, nell’ambito

delle risorse finanziarie disponibili a legislazione vigente, gli strumenti metodologici-didattici

compensativi e dispensativi ritenuti più idonei”.

 Colgo l’occasione per ricordare a tutti di proporre in sede di scrutinio possibilmente voti interi,

considerando già l’arrotondamento per eccesso in presenza di decimali uguali o superiori allo 0,50.

 Si indicano di seguito i criteri per lo svolgimento degli scrutini e di valutazione finale, nello spirito

della normativa e considerando le indicazioni pervenute dai dipartimenti e dal Collegio dei Docenti.

 Criteri di valutazione finale e debiti formativi.

1. La Dirigente Scolastica garantisce omogeneità di scelte e comportamenti tra i vari Consigli di classe.

2. La valutazione finale è di competenza dei Consiglio di Classe nel suo plenum (compresi i docenti di

attività alternative a I.R.C.), al quale ciascun docente partecipa con potere di proposta, per quanto

concerne la valutazione nella propria disciplina, e con il proprio voto, per quanto attiene il giudizio

complessivo.

3. Il giudizio motivato, con cui il singolo docente propone il voto nella specifica disciplina, deve fondarsi

su elementi di valutazione non generici, né occasionali, né episodici. La proposta di voto presentata

al Consiglio di Classe da ogni insegnante può essere espressa da un numero intero o da un valore

intermedio (solo mezzi voti). Tale numero sarà il risultato di un'analisi che tenga conto della

valutazione sommativa, scaturita da un congruo numero di prove finalizzate all'accertamento del

raggiungimento degli obiettivi cognitivi e formativi propri della disciplina, oltre che di una attenta

analisi

 dei livelli di partenza e di eventuali progressi conseguiti dallo studente durante l’anno;

 delle capacità di organizzare autonomamente l'attività di apprendimento;

 dell’impegno e del livello di partecipazione all'attività didattica svolta in classe;

 dei livelli raggiunti e della loro adeguatezza o meno agli obiettivi minimi fissati in f

Resta quindi inteso che il numero massimo di materie con giudizio sospeso è limitato a tre.

 L’allievo esonerato dall’attività pratica di Scienze Motorie e Sportive, avendo partecipato alle lezioni,

deve essere valutato, anche se l’attività svolta è stata limitata alle sue particolari condizioni

soggettive.

 Ogni docente avrà cura di trasmettere con congruo anticipo la proposta del voto di condotta (basata

sulla griglia di Istituto) al Coordinatore di classe, che, in sede di scrutinio, formulerà una valutazione

desunta dalla media delle diverse proposte avanzate dai colleghi. I coordinatori si ricordino di

portare allo scrutinio la tabella complessiva delle proposte di voto pervenute (sarà allegata al

verbale dello scrutinio).

 Sarà cura del Coordinatore di classe scrivere nell'apposito spazio del registro tale proposta di voto

sul comportamento.

 I docenti delle classi seconde invieranno al proprio Coordinatore di classe la proposta di livello

raggiunto nello specifico asse di riferimento.

 Gli insegnanti che svolgono attività di insegnamento in compresenza fanno parte, a pieno titolo e

con pienezza di voto deliberativo, del consiglio di classe. Le proposte di voto per le valutazioni

periodiche finali, relative alle materie il cui insegnamento è svolto in compresenza, sono formulate

congiuntamente dai due docenti, ma saranno inserite nel sistema dal docente titolare.

 Per gli alunni promossi con il giudizio sospeso, deve essere presentata una motivazione sintetica

dell’insufficienza da riportare sul registro elettronico. Ogni docente dovrà predisporre inoltre un

piano di lavoro estivo individualizzato che contenga le parti del programma non adeguatamente

apprese ed assimilate dallo studente, sulle quali sarà effettuata la verifica. Sia la motivazione del

debito che il piano di lavoro per il recupero dello stesso vanno inseriti nel registro prima dello

scrutinio.

 L’esito negativo degli scrutini dovrà essere puntualmente motivato con un giudizio complessivo di

non ammissione alla classe successiva o all’esame, che sarà formalizzato in sede di scrutinio (Sarà

cura del Coordinatore di classe predisporre e inserire preventivamente nel registro online il giudizio

di non ammissione per tutti quegli alunni che presentino situazioni di rischio di non promozione. Tale

giudizio sarà condiviso poi in sede di scrutinio). All’albo dell’Istituto l’indicazione dei voti è sostituita

con il riferimento al risultato negativo riportato (“non ammesso”).

 Per gli alunni che seguono un Piano Educativo Individualizzato differenziato, ai voti riportati nello

scrutinio finale e ai punteggi assegnati in esito agli esami, si aggiunge, nelle certificazioni rilasciate,

l’indicazione che la votazione è riferita al P.E.I. e non ai programmi ministeriali.

 Anche la non ammissione allo scrutinio a causa delle numerose assenze o l’ammissione con deroga

dovrà essere brevemente motivata. Pertanto il coordinatore predisporrà preventivamente un

giudizio da condividere con il Consiglio di Classe e lo inserirà nel registro on line prima dello scrutinio

stesso.

 Il numero delle ore di lezione effettive e quelle di compresenza svolte nel 2° quadrimestre, e il

relativo totale annuo, saranno trascritti sull’apposito foglio-firma, parte integrante del registro dei

voti. Si ricorda di giungere allo scrutinio avendo già introdotto a sistema il numero delle ore svolte in

classe e, in ogni caso, di avere con sé il conteggio corretto delle ore di lezione effettuate nel

2°quadrimestre;

 I coordinatori di classe

 per le classi 2 e, preso atto delle valutazioni proposte da confermare in sede di scrutinio,

precompileranno il certificato delle competenze, acquisite da parte di ogni singolo allievo,

all’interno del registro elettronico (entrando nella voce “scrutini on-line” “voti proposti 2” aprire

il file “competenze” e selezionare il livello raggiunto).

 per le classi 3e – 4e – 5e compileranno il "foglio notizie alunno” per l’attribuzione dei crediti

formativi, utilizzando l’apposita funzione prevista nel programma di gestione dello scrutinio.

Vanno riportati i crediti per i quali lo studente ha prodotto la documentazione o per i quali ci sia

una dichiarazione da parte delle Funzioni Strumentali.

 per tutte le classi comunicheranno alle famiglie l’eventuale ESITO NEGATIVO degli alunni prima

della pubblicazione dei dati.

 Si ricorda ancora che il Consiglio di classe è un "organo perfetto", per cui esso è valido solo in

presenza di tutti i suoi membri (nel caso degli scrutini: tutti i docenti o i loro sostituti). In caso di

assenza anche di un solo suo membro, il consiglio dei docenti della classe è tenuto ad attendere per

10 minuti, quindi il consiglio viene dichiarato sciolto dalla Presidente e sarà riconvocato.

Nelle votazioni in caso di parità prevale il voto della Presidente.

 Verbalizzazione durante lo scrutinio

La verbalizzazione avverrà con il sistema informatico e spetterà al coordinatore e al suo collaboratore il

controllo della correttezza delle informazioni e la firma conseguente.

Il verbale va redatto con scrupolo, compilandolo in tutte le sue parti, eliminando informazioni ridondanti

o correggendo quelle incongruenti.

Inoltre:

 Il coordinatore dovrà curare l’eventuale compilazione dei moduli-comunicazione alle famiglie relative

a situazioni particolari.

 Alla fine dello scrutinio avverrà la stampa del tabellone dei voti, debitamente firmato da tutti i

partecipanti ed entro il mattino seguente dovrà essere stampato il verbale, che andrà consegnato in

segreteria didattica.

 Tutti i docenti dovranno apporre la propria firma sul registro generale dei voti.

 Si ricorda che tutti i partecipanti agli scrutini sono tenuti al segreto d’ufficio.

 Si raccomanda la puntualità e il rispetto delle indicazioni contenute nella presente circolare.

B) Credito scolastico (solo per le classi del triennio)

 Ai sensi delle vigenti disposizioni relative all'esame di Stato conclusivo dei corsi di studio di istruzione

secondaria superiore, il Consiglio di classe, in sede di scrutinio finale, procede all'attribuzione dei

credito scolastico ad ogni alunno dell'ultima, della penultima e terzultima classe. In considerazione

dell'incidenza che hanno le votazioni assegnate per le singole discipline sul punteggio conseguibile in

sede di esame di Stato, i docenti, al fine dell'attribuzione dei voti, sia in corso d'anno sia nello

scrutinio finale, utilizzano l'intera scala decimale di valutazione.

 I docenti che svolgono l'insegnamento della religione cattolica partecipano a pieno titolo alle

deliberazioni del Consiglio di classe concernenti l'attribuzione del credito scolastico agli alunni che si

avvalgono di tale insegnamento. Analoga posizione compete, in sede di attribuzione del credito

scolastico, ai docenti delle attività didattiche e formative alternative all'insegnamento della religione

cattolica, limitatamente agli alunni che abbiano seguito le attività medesime.

 Il punteggio attribuito quale credito scolastico a ciascun alunno è pubblicato all'albo dell'Istituto,

unitamente ai voti conseguiti in sede di scrutinio finale, ed è trascritto sulla pagella scolastica.

 Ogni docente dovrà consegnare in Segreteria, in busta chiusa e sigillata che riporti l'indicazione

della classe e della materia, la prova di recupero che dovrà essere assegnata ai propri allievi.

Dovranno essere predisposte le copie per ogni allievo.

 I docenti che hanno l'incarico fino al 31 agosto 2019 verranno chiamati a svolgere l'accertamento

del recupero del debito.

 Ogni docente inserirà negli appositi spazi del registro, entro il 30 giugno, una relazione sintetica del

lavoro svolto (inserire in “Programma svolto ” il programma effettivamente svolto copiando il file e

usando il comando “ctr+c (copia) e ctrl+v (incolla); inserire in “relazione di fine anno” la relazione

personale della disciplina con la stessa procedura).

Tale relazione deve contenere il profilo finale della classe con i seguenti punti:

 ore di lezione effettivamente svolte;

 riflessione sul programma svolto;

 obiettivi conseguiti in termini di conoscenze, abilità e competenze in relazione al PTOF e alle

indicazioni del Dipartimento;

 profilo della classe sul piano formativo (socializzazione, relazioni fra pari, relazioni con adulti …);

 profilo della classe sul piano dell’apprendimento (interesse, partecipazione, impegno…);

 riflessione sull’utilizzo degli strumenti (libro di testo, lim, laboratori…);

 riflessione sui metodi e criteri di valutazione adottati;

 modalità di svolgimento delle lezioni in compresenza/codocenza (sostegno, lettori di

madrelingua, …);

 interventi di recupero/potenziamento messi in atto;

 riflessione sui rapporti con i colleghi e le famiglie;

 eventuali criticità.

 I docenti coinvolti nel proprio orario di cattedra da ore di potenziamento presenteranno una

relazione elencando le attività svolte, suddivise per macroaree e indicando l’apporto del proprio

impegno lavorativo in base agli obiettivi indicati nel PTOF (scaricabile dal sito della scuola) e le priorità

previste nel PdM e nel RAV di Istituto (sito della scuola).

 Le attività di recupero delle insufficienze si articolano come segue:

 nel periodo compreso tra martedì 25 giugno e sabato 13 luglio la scuola organizzerà le attività di

recupero.

 Il calendario dei corsi che potranno essere attivati, in base alle adesioni date da parte degli

studenti entro giovedì 20 giugno tramite registro elettronico, sarà reso noto nel sito della scuola;

 le verifiche per l'accertamento del recupero dei debiti si svolgeranno da venerdì 23 a mercoledì

28 agosto. Gli scrutini si svolgeranno da mercoledì 28 a sabato 31 agosto. Il calendario delle prove

e degli scrutini sarà pubblicato sul sito della scuola entro il 10 agosto.

I docenti che si renderanno disponibili a svolgere gli sportelli disciplinari sono invitati a comunicarlo alla

sig.ra Sorrenti entro l'8 giugno.

Si precisa che le discipline interessate saranno le seguenti: Latino, Inglese, Matematica oltre alle

materie d'indirizzo quali: Fisica e Scienze (ind. Scientifico), Greco (Ind. Classico), Lingue Straniere (Ind.

Linguistico), Scienze Umane (Ind. Scienze Umane).

In caso di mancanza di docenti, la scuola ricorrerà a docenti esterni. Il numero minimo di studenti per

corso è di 10-12.

Eventuali esami integrativi per il passaggio tra indirizzi e scuole diverse e per gli studenti che hanno

frequentato l'anno all'estero si svolgeranno dal 3 al 6 settembre.

Il calendario dettagliato degli esami e degli scrutini sarà pubblicato nel sito entro il 10 agosto.

Si ricorda inoltre che:

 I singoli insegnanti faranno firmare agli studenti rappresentanti di classe, entro l' 8 giugno, i

programmi svolti, consultabili sul registro elettronico.

I moduli firmati vanno consegnati in segreteria didattica.

 I compiti svolti vanno depositati negli appositi armadi di ciascuna sede.

 

Ogni docente dovrà compilare, sottoscrivere e restituire in segreteria entro l’ 8 giugno i moduli

reperibili nel sito – Menù - Modulistica – personale docente ed ata, (dopo essersi autenticati):

1) Modello-FERIE ESTIVE DOCENTI . Nella domanda dovranno essere indicati:

• il numero delle giornate di ferie e festività fruite;

• il proprio recapito, al fine di facilitare la propria reperibilità e l’inoltro di eventuali

comunicazioni da parte della Dirigenza;

2) dichiarazione delle attività aggiuntive (F.I.S.) svolte nel corrente anno scolastico:

- Modello- DICHIARAZIONE PERSONALE SULLE ORE E LE ATTIVITÀ SVOLTE DAL PERSONALE DOCENTE;

- Modello-DICHIARAZIONE VIAGGI D’ISTRUZIONE EFFETTUATI IN ITALIA E ALL’ESTERO;

- Modello-DICHIARAZIONE PER SCAMBI CULTURALI – GEMELLAGGI;

- Modello-SCHEDA RIEPILOGATIVA SPORTELLI DISCIPLINARI E DI CONSULENZA.

 Per il pagamento delle attività svolte nei progetti, non inseriti nella scheda di cui al precedente

punto 2 e che saranno liquidati con i fondi di bilancio del Liceo, sarà consegnata una scheda di

rendicontazione direttamente dai collaboratori scolastici delle rispettive portinerie, al docente

responsabile di progetto.

 I docenti incaricati di funzione strumentale relazionano in merito all’attività svolta e la inviano alla

Dirigente Scolastica entro il 15 giugno.

 Tutte le dichiarazioni, corredate dalla relativa documentazione (registrini, verbali) necessaria per la

liquidazione, dovranno essere consegnate in segreteria amministrativa entro e non oltre l' 8 giugno.

 Il riordino delle strumentazioni o delle attrezzature in dotazione ai laboratori dovrà avvenire entro la

mattinata del 15 giugno.

 I docenti con contratto a tempo determinato dovranno restituire all’assistente tecnico sig. Bertezzolo

A., dopo lo scrutinio dell’ultima classe, i tablet loro affidati e di proprietà della scuola, secondo quanto

contenuto nel contratto di comodato d’uso sottoscritto. La restituzione dovrà avvenire anche da parte

dei docenti con contratto a tempo indeterminato, in caso di trasferimento ad altro istituto.

 In base alle normative vigenti, il personale docente, non utilizzato in operazioni d’esame, dovrà

rimanere a disposizione della scuola fino al 30.06.2019. Durante le due prove scritte degli esami di

stato i docenti sono tenuti ad essere presenti a scuola nel caso in cui sia necessario assicurare turni di

sorveglianza, secondo un calendario, che sarà comunicato successivamente, predisposto dalla

Dirigenza.

 Per esprimere la preferenza del giorno libero per l’a.s. 2019/2020 i docenti dovranno compilare entro

il 30 giugno 2019, il modulo Google, accedendo al seguente link:

https://forms.gle/DyErPRvVbcm6BnCa7

Colgo l'occasione per ringraziare tutti voi della collaborazione dimostrata e del lavoro che siamo riusciti a

svolgere assieme durante quest'anno scolastico nel nostro Liceo.

Abbiamo raccolto numerose soddisfazioni sia da parte di classi intere che di singoli alunni, arrivando ai

vertici delle classifiche nazionali in diverse discipline.

Insieme abbiamo anche affrontato situazioni a volte delicate, complesse o talora di difficile soluzione, ma

la professionalità e la competenza, che ho colto nel percorso intrapreso con voi, si sono dimostrati

caratteristiche vincenti e punti di forza che ci hanno permesso di proseguire nel nostro delicato compito

di educare ed istruire, non dimenticando di formare studenti motivati e cittadini responsabili del domani.

LA DIRIGENTE

- prof.ssa Marina MAINO -

Firmato digitalmente


Pubblicata il 28 maggio 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.